News

Maps Project – La Polisportiva Imiberg a Berlino

Tra il 28 e il 30 novembre Paolo Cattaneo, il responsabile del settore calcio della Polisportiva Imiberg, è stato invitato alla Technische Universität Berlin per una relazione sul Progetto MAPS al quale la nostra Polisportiva ha partecipato in rappresentanza del CSI a livello nazionale.

Le due squadre di calcio della Polisportiva, nella stagione 2016-2017, con gli allenatori Paolo Cattaneo e Livio Locatelli, hanno iniziato la sperimentazione del progetto MAPS. Il progetto si è concretizzato nell’utilizzo di una App per smartphone, appositamente creata, che, da una parte, permette agli allenatori di monitorare l’andamento degli “atleti” attraverso l’aggiornamento di un database strutturato ad hoc e, dall’altra, propone a istruttori e ai ragazzi numerosi esercizi, svolti soprattutto in forma di gioco, per il corretto sviluppo motorio, anche al di fuori della singola disciplina sportiva.

Di seguito la relazione di Paolo Cattaneo all’Università di Berlino (cliccate qui per la relazione originale in inglese).

Paolo Cattaneo
IMIBERG POLISPORTIVA
Bergamo, 30 ottobre 2017

Comitato di appartenenza: CSI BERGAMO
Periodo di attività monitorata: Stagione Sportiva 2016-2017 (da ottobre a maggio)
Multisport attività sperimentale: calcio (sport primario) volley, basket e atletica (sport proposti)
Numero di partecipanti: 30 aderenti al monitoraggio (di cui 1 ragazza) divisi in 2 squadre da 15 pax

Buongiorno a tutti.

Mi chiamo Paolo Cattaneo, ho 50 anni, vivo a Bergamo e sono il responsabile del Settore Giovanile del calcio a 7 della Polisportiva Imiberg.

La nostra giovane Polisportiva (ci siamo costituiti come ASD nel 2011) nasce dalla volontà di insegnanti e genitori (come il sottoscritto) di istituire all’interno di una realtà scolastica una struttura polivalente che operasse in ambito sportivo. Operiamo quindi su più fronti: dall’atletica al calcio, dalla danza alla pallavolo, organizziamo pure corsi mirati a risolvere problemi posturali legati alla terza età o corsi per avvicinare i più piccoli allo sport in generale. Il tutto sotto la guida e la supervisione di tecnici professionisti e formati.
Quando il Comitato Provinciale del CSI Bergamo ci ha proposto la partecipazione congiunta a questo progetto europeo (MAPS) abbiamo subito pensato come Polisportiva di aderire, in quanto ci stanno particolarmente a cuore le tematiche a 360 gradi che coinvolgono i bambini di quella fascia d’età. In particolar modo tematiche che vanno a studiare il moderno regime di alimentazione dei nostri ragazzi. Abbiamo quindi individuato le 2 persone che avrebbero seguito il progetto, il sottoscritto per la squadra di calcio a 7 dei pulcini ed il Sig Locatelli Livio per la squadra di calcio a 7 degli esordienti. Dopo esserci consultati all’interno del nostro Consiglio Direttivo ci siamo poi formati grazie ad alcuni incontri illustrativi tenuti presso il nostro Comitato Provinciale. Comitato che, nelle figure dei Sig. Paternò Gaetano e Manuel Garattini, ci è stato particolarmente vicino e d’aiuto nei momenti cruciali del programma prefissato.
Siamo quindi partiti decidendo di monitorare l’anno sportivo 2016-2017 (da ottobre a maggio) delle nostre 2 squadre di bambini. Il primo indispensabile passo è stato quello di installare sui nostri 2 SmartPhone personali l’ App denominata COME WITH US che ci avrebbe accompagnato e aiutato a monitorare i nostri ragazzi durante questa stagione sportiva. Questa App è stata lo strumento principale e basilare per poter svolgere quello che ci eravamo prefissati. Ci è sembrato molto interessante poter svolgere, all’ interno dei periodici allenamenti dei nostri ragazzi, attività sportive che esulavano dallo sport primario scelto dai nostri mini-atleti (nel nostro caso: il calcio).
Abbiamo quindi scelto di integrare altre attività sportive, a cadenze regolari, quali il basket, il volley e l’atletica all’interno delle consuete sessioni di allenamento delle nostre 2 squadre.
Il risultato è stato eclatante: i ragazzi si sono subito dimostrati curiosi di conoscere un nuovo sport e questa curiosità si è concretizzata immediatamente con una richiesta di conoscenza delle regole e delle corrette posture della nuova attività sportiva.

Prima di iniziare il percorso MAPS abbiamo avuto un colloquio con i ragazzi delle 2 squadre e abbiamo illustrato loro quale era il nostro intendimento annuale. Le 2 squadre, che contano in totale 30 elementi (15 ragazzi per squadra, tra cui 1 ragazza) si sono dimostrati da subito curiosi e collaborativi. Hanno dimostrato subito un grande interesse alle funzioni delle App installate sui cellulari dei 2 Tecnici, si sono pure proposti nel poter scegliere o consigliare il tipo di esercizio\gioco che più gradivano in quella seduta di allenamento. La fortuna della nostra Polisportiva è stata anche quella di poter operare all’interno di una struttura che ben si presta a questo tipo di attività multisportiva infatti, all’esterno del nostro campo a 7, possiamo usufruire di una piccola pista d’atletica, di una pedana per il salto in lungo, di ampi spazi verdi e di una palestra omologata sia per il volley che per il gioco del basket.
Gli obiettivi raggiunti sono stati molteplici: il più importante (secondo il nostro punto di vista) è stato quello di rendere più sensibili i ragazzi alla lotta contro la sedentarietà, vero virus dilagante soprattutto nelle nuove generazioni sempre più schiave degli strumenti tecnologici oggi in loro possesso.
L’uso della App nell’allenamento quotidiano è stata di fondamentale importanza per la sua chiarezza e la semplicità d’uso. La qualità e la proposta progettuale sono di livello molto alto e non sono paragonabili ad App già esistenti sul Web che, il più delle volte, si sono dimostrate incomplete e poco affidabili. Un apprezzamento che mi sento di riportare riguarda la sezione schede\gioco: questa parte della App racchiude in sé un notevole numero di esercizi\giochi che vanno a trattare le varie specifiche psico fisiche e posturali dei nostri ragazzi ossia esercizi mirati a costruire il senso dell’ equilibrio, del ritmo, ad aumentare la forza o ad acquisire la capacità di orientarsi nello spazio-temporale ed altro ancora.
Concludendo posso dichiarare, a nome dei ragazzi, della Polisportiva che rappresento, e del sottoscritto di essere felicemente colpito da questa proposta progettuale di carattere Europeo dove il dialogo chiaro e costruttivo continuo tra le istituzioni (CSI e Polisportiva) e la collaborazione attiva di tutti i tecnici e mini-atleti non è venuta mai meno riuscendo così a raccogliere dati di strategica importanza.

Allego ora qualche breve testimonianza di ragazzi coinvolti nel progetto MAPS :

MATTIA, 10 anni : “Mi piace venire all’allenamento di calcio perché poi il Mister ci fa correre anche sulla pista di atletica e ci prende il tempo”.
GABRIELE, 9 anni : “Sono felice quando arrivo al campo di calcio perché ritrovo i miei amici e perché l’allenatore, a volte, mi fa scegliere quale esercizio fare con i miei amici dal suo cellulare. Il mio preferito e il gioco del Cameriere o quello del Pacman”.
EDOARDO, 9 anni : “I giochi sul cellulare di Paolo l’allenatore sono molto divertenti…li facciamo prima della partitella…”.
LISA, 10 anni : “ Io amo il calcio ma spero che l’allenatore ci faccia fare anche una bella partita in palestra a pallavolo … perché io voglio schiacciare …”.

Paolo Cattaneo, Responsabile del Settore Calcio Giovanile della Polisportiva Imiberg.