Utilizzando questo sito web, acconsenti all'utilizzo di cookie. Per saperne di piu'

OK

La storia

IMIBERG E LA SUA STORIA

La storia dell’Istituto Paritario IMIBERG (Istituto Maria Immacolata – Bergamo) è la stessa di altre scuole cattoliche originate dall’iniziativa di Congregazioni e realtà locali attente alle necessità educative del loro territorio.
Presente in Bergamo dall’800, il nostro Istituto nacque per la creatività del carisma educativo di Maddalena di Canossa che iniziò così a rispondere al bisogno di garantire anche strutture scolastiche femminili.
Dal 1991, causa l’impossibilità a continuare da parte delle suore, la gestione dell’Istituto è passata ad una Fondazione nata dall'interesse di alcuni genitori che si sono assunti il compito di continuare a tener viva la possibilità di una presenza libera nel campo dell’educazione. Un impegno che deve tra l’altro fare i conti ogni giorno con le difficoltà gestionali ed economiche derivanti dagli obblighi ai quali sono sottoposte le scuole non statali. Comunque una presenza libera, perché questo è il carattere distintivo di un’esperienza umana, e pubblica, perché aperta a tutti e preoccupata della crescita di chiunque ne condivida il cammino.
 
Il percorso educativo dell’Istituto copre tutti i livelli di scuola: dall’Infanzia alla Secondaria Superiore. Comune per i diversi ordini è l’ipotesi di lavoro: aprire i giovani alla realtà cogliendone il senso e impostando l’attività didattica in funzione di un percorso, guidato dai docenti, che ponga l’esperienza della persona come criterio di verifica del cammino.
 
La Scuola dell’Infanzia e L’Asilo dei due anni, si pongono come primo aiuto sistematico alla responsabilità educativa della famiglia. Favorendo un gioioso interessamento alla realtà, creano le condizioni perché il bambino possa compiere un passo in più nella consapevolezza di ciò che incontra così che il suo agire diventi sempre più ricco di significato.
La presenza dell’insegnante tutor di classe è per la Scuola Primaria un punto qualificante che privilegia il valore del rapporto educativo così come per la Scuola Secondaria di primo grado è centrale l’attenzione ad accompagnare i ragazzi nel difficile momento della verifica delle proprie attese e attitudini. E’ questo il tempo dell’acquisizione degli elementi fondamentali della conoscenza e della costruzione, nel paragone con persone e fatti, di una positiva capacità critica.
Il cammino educativo del primo ciclo prosegue nei due indirizzi di Scuola Secondaria superiore.
L’Istituto Tecnico Commerciale, con una solida preparazione culturale di base, sorretta da competenze economiche, linguistiche ed informatiche, permette agli studenti di affrontare da protagonisti le esigenze della realtà economica. La creazione di un’impresa gestita dagli studenti è, tra gli altri, il risultato concreto di un percorso formativo capace di valorizzare e far crescere la creatività e l’operosità dei giovani.
Il Liceo Scientifico si propone di educare gli studenti ad incontrare la realtà nella complessità degli aspetti e nella ricchezza dei diversi linguaggi comunicativi. Rispondendo all’esigenza di un’ampia e solida formazione culturale, il corso di studi è aperto agli aspetti più innovativi della ricerca e delle nuove tecnologie per offrire una preparazione adeguata alla moderna società internazionale.
Dall’anno scolastico 2009/2010 una nuova proposta rivolta alla formazione professionale: la Scuola per lavorare nell’Agroalimentare con sede in Caravaggio. Il percorso professionale, di durata triennale, prepara gli studenti alle varie specializzazioni per poter lavorare nel settore agricolo e della filiera agroalimentare.
 
Con i D.M. 30/11/2000, 28/2/2001 e 24/3/2003, tutti gli ordini di scuole presenti nell’Istituto sono stati dichiarati paritari.