Utilizzando questo sito web, acconsenti all'utilizzo di cookie. Per saperne di piu'

OK

Diario A.S. 2016/17

IL CORO A SCUOLA

Anche quest’anno continua il progetto del coro dei bambini della scuola primaria diretti da due insegnanti: il mercoledì i bambini che hanno aderito all’iniziativa, dopo aver consumato il pranzo, si recheranno in chiesa, dove prepareranno alcuni brani musicali, che accompagneranno poi durante l’anno scolastico i vari momenti della vita della scuola.

Il canto corale, oltre ad essere un importante momento di aggregazione, è la più alta esperienza dei sentimenti umani, per questo la scuola ha pensato di costituire un coro.

Il coro avvicina il bambino al grande universo musicale e contribuisce alla sua formazione e alla sua crescita globale.

trio bis 

PROGETTO MADRELINGUA

All’interno dell’orario scolastico in tutte le classi, per circa dieci lezioni, è prevista la presenza di un’insegnante madrelingua che durante l’anno incontrerà i nostri ragazzi.

Anche questa, come altre opportunità che la nostra scuola offre, è una grande occasione di apprendimento in un contesto di quotidianità: attraverso esperienze di gioco e di teatralità, i bambini interagiscono in lingua inglese, con il beneficio di apprendere in un contesto piacevole, familiare e quindi interiorizzeranno con maggiore semplicità lessico e strutture comunicative nuove.

Sono soprattutto le occasioni che vengono offerte per usare una lingua in contesti significativi che rendono l’apprendimento efficace. Infatti, non si tratta solo di imparare una lingua ma soprattutto di imparare ad usarla.

 

SETTIMANA SPECIALE

6 - 10 marzo 2017

Anche quest’anno la nostra scuola ha offerto a tutti gli alunni la possibilità di vivere una settimana veramente speciale con le proprie insegnanti e i compagni.

Tutte le tre opportunità hanno permesso a ciascun bambino di vivere un’esperienza appassionante e arricchente, ponendosi direttamente di fronte alla realtà per conoscerla, osservarla, viverla e per coglierne quegli aspetti che facilmente sfuggono sui banchi di scuola.

E’ questo il momento in cui gli insegnanti, primi a stupirsi di fronte alla realtà, sono l’esempio significativo che offre agli alunni l’opportunità di sfruttare tutte le risorse offerte da un ambiente. Sviluppando l’autonomia pratica personale e imparando ad organizzare e gestire le proprie cose, gli alunni hanno acquisito  il senso di responsabilità e di autocontrollo. Inoltre, favorendo la socializzazione e la collaborazione nei momenti di gioco e nel quotidiano, i bambini hanno vissuto un’esperienza di reale condivisione, fonte di arricchimento e di rapporti di amicizia.

La settimana in montagna si è svolta a Piancavallo (Pn) presso la casa per ferie Stella Montis.

Il programma settimanale ha previsto tutti i giorni due ore di lezione di sci e snowboard, lezioni di pattinaggio, ciaspole e biathlon oltre a giochi di convivenza, serate in compagnia e una fiaccolata finale a conclusione dei giorni trascorsi insieme. 

La settimana in città per tutte le classi ha previsto un programma decisamente sportivo…ogni giorno i bambini hanno affrontato attività diverse come una passeggiata in compagnia con giochi di convivenza e visita ad alcuni monumenti e siti storici della nostra città, giornate all’insegna di vari sport com calcio, atletica, pattinaggio sul ghiaccio presso l’Icelab di Bergamo, nuoto alle Piscine Italcementi e per concludere i bambini hanno conosciuto alcuni ragazzi disabili che praticano sport sulla sedia a rotelle e con cui hanno avuto l’opportunità di giocare insieme a tennis.

Infine l’ultima proposta ha previsto una settimana di full immersion in lingua inglese a Londra presso la scuola residenziale ST. JOSEPH FOUNDATION RESIDENCE AND SCHOOL.

Essere a Londra ha reso concreto l’apprendimento della lingua inglese e ha consentito ai bambini di incontrare direttamente una tradizione e cultura differenti dalle proprie.

Gii alunni hanno avuto l’opportunità di potenziare le abilità linguistiche 24 ore su 24, non solo durante le lezioni di lingua inglese tenute da madrelingua qualificati, ma anche vivendo la città nei suoi aspetti culturali e ricreativi.

 

  

SPORTIAMO

La testa, il cuore, le mani: la nostra scuola da quest’anno ha sposato un nuovo progetto educativo per tutti i ragazzi della scuola primaria e di tutti gli altri livelli, che li condurrà alla scoperta di sé e all’acquisizione di competenze anche attraverso uno stile di vita più sano.

È ormai ampiamente dimostrato che lo sport e il movimento favoriscono una corretta crescita, potenziano la capacità di essere più attivi ed equilibrati nei rapporti con gli altri e sviluppano una personalità armoniosa e pertanto non è più possibile credere che l’educazione passi solo attraverso i libri.

Attraverso questo progetto viene proposta una didattica dell’esperienza corporea, che non non prenda in considerazione solo il linguaggio della testa e dell’apprendimento, ma che valorizzi la persona in tutta la sua dimensione corporea attraverso mirate attività motorie-sportive a tutti i livelli.

Nella scuola primaria il progetto si tradurrà concretamente con l’inserimento in orario scolastico di corsi di nuoto, di pallavolo e di calcio, in collaborazione con nomi importanti dello sport come la volley Foppapedretti e l’Atalanta Calcio. 

 

Presepe vivente 2016

Anche quest'anno i bambini della scuola primaria unitamente a quelli della scuola dell'infanzia, desiderosi di vivere con le proprie insegnanti e le famiglie l'evento della nascita di Gesù, hanno messo in scena un meraviglioso presepe vivente, coinvolgendo anche gli abitanti del quartiere grazie alla collaborazione del vicino oratorio di Santa Lucia.

 

All'interno delle singole classi nel periodo di Avvento, tutti gli alunni si sono coinvolti nella rappresentazione, a partire da un'idea comune e condivisa, il presepe di Greccio tanto desiderato e voluto da San Francesco per la sua gente.

Ciascun bambino, ha apportato il proprio contributo  immedesimandosi dapprima nelle figure che animano il presepe vivente e conoscendole  successivamente più da vicino attraverso testi sacri, racconti e opere d'arte.

Il chiostro per l'occasione si è trasformato in un vero e proprio villaggio del tempo: ad animarlo c'erano le botteghe dei casari alle prese con la trasformazione del latte, dei panettieri che impastavano, dei tessitori che tessevano, dei contadini, dei fruttivendoli e dei vasai. L'annuncio della nascita ha visto i piccoli delle classi prime diventare angeli che in coro hanno annunciato il grande evento alla gente.

Un grazie particolare va a tutte le famiglie dei nostri alunni che hanno partecipato in modo sentito a questa proposta: vederle coinvolgersi nell'allestimento del presepe insieme a insegnanti e bambini, ci ha permesso di poter dire ancora una volta che la fatica nel mettere insieme un lavoro tanto grande, è stata ripagata con enorme soddisfazione nel vivere insieme, con gli occhi colmi di stupore e meraviglia, l'evento della nascita di Gesù.

Il figlio di Dio si fa partecipe della nostra natura umana: proprio grazie a Lui scopriamo nuovamente chi siamo.

 

Diario A.S. 2015/16

Ricomincio da tre

I bambini delle Classi Terze hanno partecipato alla giornata finale della "Ricomincio da tre".
È stata un'esperienza entusiasmante perché... "Quando vedi 400 bambini giocare con l'animo spensierato e il sorriso sulle labbra ti stropicci gli occhi quasi a non credere, ma è il risultato dell'aver favorito il gioco nel rispetto dell'altro".

        

Madrelingua

Potenziare l’inglese in modo giocoso e interattivo è l’obiettivo della presenza della Madrelingua in tutte le classi. Una full immersion di giochi, canzoni attività di gruppo dinamiche e divertenti, in classe o all’aperto, in cui i bambini si sentono coinvolti ad utilizzare la lingua inglese in maniera spontanea e naturale.


          

Bergamoscienza 2016

La classe Terza, in rappresentanza della scuola Imiberg, si è recata al quadriportico del Sentierone per assistere alla presentazione dei laboratori di Bergamoscienza 2016.

Terminata la presentazione dei progetti, inaspettatamente, è stato chiesto alle scuole che avessero voluto raccontare il loro progetto, di salire sul palco. Ci siamo armati di coraggio e due temerari bambini hanno presentato il progetto della nostra scuola il cui titolo è: VIVERE IN MODO SANO E CONSAPEVOLE! 

                                             

Eat & Chat

Eat & Chat è uno speciale progetto d’immersione linguistica che coinvolge tutte le classi della Scuola Primaria una volta ogni due settimane. È una grande occasione di apprendimento in un contesto di quotidianità: consumando un pranzo a scuola e interagendo in lingua inglese, i bambini hanno il beneficio di apprendere in un contesto piacevole e familiare e quindi interiorizzano con maggiore semplicità lessico e strutture nuove.

… Enjoy your meal!

 

    

Vacanzina a Londra

Da anni la nostra scuola in febbraio offre la possibilità di vivere una settimana speciale agli alunni: di solito si poteva scegliere tra la convivialità della settimana bianca in montagna o la frizzante attività giocosa e creativa in città. La novità assoluta di quest’anno è stata la terza alternativa offerta ai nostri bambini: il viaggio a Londra! Accompagnati dalle insegnati di inglese, hanno soggiornato in una struttura molto accogliente, a soli 20 minuti di metropolitana dal centro, dove ogni giorno si sono tenute le lezioni con madrelingua inglesi prima di partire alla scoperta della città. Un grazie caloroso alla guida che ci ha mostrato e raccontato mille cose affascinanti!

  

Theatrino

Il progetto del Theatrino, al fine di motivare i bambini all’approccio comunicativo in lingua inglese, crea un’immersione in contesti d’apprendimento stimolanti, innovativi e coinvolge la globalità emotiva, aiutando a superare le inibizioni che limitano la comunicazione. L’approccio umanistico-affettivo ha il grande vantaggio di motivare la volontà di apprendere e fissa l’esperienza nella memoria a lungo termine. Un'esplosione di energia e tanta voglia di imparare divertendosi!

          

Book fair

Leggere è una passione che si coltiva sin da piccoli e rappresenta un’occasione fondamentale nella crescita, ecco perché anche quest’anno abbiamo dedicato un giorno speciale ai libri in lingua inglese proponendo la Book Fair. I bambini hanno avuto l’opportunità di sfogliare i loro libri preferiti, lasciarsi catturare dalle immagini e leggere divertendosi, successivamente Tannith, la madrelingua, ha raccontato loro le storie più belle. Leggere autonomamente rende appassionante la lingua in quanto portatrice di un significato più complesso ed espressivo, in questo modo i bambini fanno esperienza di una lingua articolata e vasta nella molteplicità delle strutture e del lessico che incontrano.

Water your mind...Read!

   

Diario A.S. 2014/15

Gara a Casazza

Week end di gare per la squadra di atletica: sabato 28 marzo 9 piccoli atleti delle classi quinte della primaria hanno preso parte alla gara di "prove multiple" al campo Coni di Bergamo.

Accompagnati dalla loro insegnante di Educazione Fisica, Adriana Tiraboschi, hanno affrontato quattro fatiche: 50 m ad ostacoli, lancio del peso, salto in lungo e 300 metri.

Ecco l'elenco dei nostri "eroi": Vidales Sofia, Mazzucconi Martina, Covucci Ilaria, Folchetti Maria Cristina, Trevisan Sofia, Fumagalli Leonardo, Bresciani Andrea, Doneda Michele e Gritti Renato.

atletica 3 800x598 atletica 2 800x598 atletica 1 800x598

Cenerentola alla scala


Immagine 2

Lunedì 17 novembre 2014 i bambini delle classi Terze e Quarte della Scuola Primaria hanno assistito allo spettacolo “La cenerentola” di Gioachino Rossini provando un immenso stupore: essere spettatori in uno dei teatri più belli e famosi al mondo ha reso tutto ancora più magico ed emozionante.

 

"Ora è tempo di…"


Con queste parole si è aperto il nuovo anno scolastico alla Scuola Primaria Imiberg. Lunedì 15 settembre, primo giorno di scuola, nel chiostro dell’Istituto le insegnanti hanno accolto gli alunni con il canto “Domenica e lunedì” di Angelo Branduardi. Sulle parole della canzone, ciascuna classe è stata coinvolta in un ballo collettivo.

Come ogni anno il primo giorno di scuola è preparato con molta cura dagli insegnanti non solo per ritrovare o accogliere i propri alunni ma anche per dare inizio al percorso educativo e didattico in cui si sentono coinvolti in prima persona insieme con alunni e genitori.

In questo nuovo anno scolastico vogliamo accompagnare i nostri bambini a comprendere e sperimentare l’importanza del TEMPO.

Il tempo…

ci viene donato con la nostra vita

denota un cammino di scoperta di sé e degli altri

investito e speso bene diventa un guadagno perché ci arricchisce nella relazione e nella conoscenza

ci permette di guardare con attenzione

aiuta ad ottenere un risultato

aiuta a maturare la pazienza

è memoria, passato



Ora è il tempo di… ritrovarsi e passare del tempo insieme (giornata di convivenza a Cassano d’Adda).  

Diario A.S. 2013/2014

Le classi V in gita a Roma all’udienza del mercoledì con Papa Francesco.